Agricoltura Biologica e Oltre

sant'egidio vigneti biologici bergamo

L’obiettivo di proporre prodotti di qualità che valorizzino il territorio unendo antiche e nuove conoscenze per noi parte da un imprescindibile rispetto per l’ambiente.

Coltiviamo in biologico dal 2010 con l’idea di custodire la terra intatta per gli anni in cui ci è affidata e di produrre vini che siano vero nutrimento di corpo e anima, espressione dello spirito di questo luogo.

E’ un impegno con la terra che si coltiva e che, a sua volta, ricambia, trasformando vigneti ed uliveti da monocolture in autentici giardini brulicanti di vita, un ecosistema complesso e perfetto per portare a maturazione un prodotto eccellente.

Dal 2021 stiamo introducendo in azienda le pratiche dell'agricoltura biodinamica, avviata da Rudolf Steiner nel 1924, affascinati dall'idea di considerare la terra come un'unico complesso organismo vivente la cui salutogenesi passa dal rafforzare le forze cosmiche e astrali.

FIVI

Da anni facciamo parte della FIVI – Federazione italiana dei vignaioli indipendenti –  associazione che raggruppa i viticoltori che svolgono tutte le fasi dalla coltivazione dell’uva, alla lavorazione fino alla commercializzazione del proprio prodotto.
Fivi ha l’obiettivo  di  valorizzare la figura del vignaiolo che coltiva la propria uva e questo legame garantisce al consumatore di bere un vino con un forte attaccamento al territorio che a sua volta garantisce un forte marchio di tipicità e cultura.

SETTE TERRE

“La terra, l’ambiente, la qualità e l’anima di Bergamo nel bicchiere” questo è il motto dell’associazione viticoltori indipendenti di Bergamo – “Sette Terre”   un gruppo di aziende agricole delle quali facciamo parte che è stato creato con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la produzione viticola bergamasca  con uno sviluppo ecocompatibile. 
Accomunate dalla ricerca della massima espressività dei vini e della loro identità territoriale, partendo appunto dai suoli sui quali si radicano i rispettivi vigneti posti da un capo all’altro della zona collinare bergamasca, Sette Terre punta ad ottenere la massima qualità, attuando un consistente taglio del carico di uva per pianta.